lunedì 29 settembre 2008




Dicon che fingo o mento
quanto io scrivo. No:
semplicemente sento
con l'immaginazione,
non uso il sentimento.

Quanto traverso o sogno,
quanto finisce o manco
è come una terrazza
che dà su un'altra cosa.
É questa cosa che è bella.

Così, scrivo in mezzo
a quanto vicino non è:
libero dal mio laccio,
sincero di quel che non è.
Sentire? Senta chi legge.

(Questo, Fernando Pessoa)

2 commenti:

gillipixel ha detto...

Bella poesia, bella foto e bel blog :-) mi piace visitarlo e mi sono permesso pure di linkarlo nel mio modesto angolo di cianfrusaglie scrittorie :-)

farlocca farlocchissima ha detto...

be' grazie :) felice che qualcuno dei miei 3/4 lettori apprezzi il tutto :)