venerdì 3 aprile 2009

Lucio Dalla - Ulisse coperto di sale

certe canzoni somigliano ai sogni che a volte faccio la notte ....

5 commenti:

gillipixel ha detto...

sono sogni possenti allora, Farly :-) bella, non la conoscevo...Dalla non è molto nelle mie corde, infatti ne so anche poco, ma ne riconosco la grandezza artistica e alcune sue canzoni mi piacciono un sacco...
durante l'ascolto pensavo a cosa potrebbe essere l'equivalente onirico di una musica così e mi venivano in mente tutte cose molto vitali e grandiose: forte!!!
Ottima scelta, oh mio reciproco DJ di fiducia :-)
che dire ancora? Unistsh :-)

farlocca farlocchissima ha detto...

a me Dalla che canta le poesie di roversi piace molto (lp come anidride solforosa e il giorno aveva cinque teste), poi di suo mi piacciono poche altre cose (piazza grande ad esempio...) qui più che sogni possenti sono sogni di ritorno :-)

gillipixel ha detto...

si vede che sono proprio un "dallaro" superficiale...a me Piazza grande infatti non dispiace :-) ma spesso mi sono reso conto che con un po' più di pazienza e meno fretta nell'ascolto, si scopre che le cose all'inizio più ostiche sono quelle più ricche di tesori estetici...
va beh, fatto sta che questo brano è bello :-)
Ho fatto avanti e indietro un paio di volte per fare in modo che blogspot mi dicesse qualcosa di notevole, e alla fine non mi ha tradito: brivixu :-)

farlocca farlocchissima ha detto...

un brivido sardo o corso? dovremo consultare asterix...

gillipixel ha detto...

ahahhahhhaa...mi hai fatto venire in mente uno dei personaggi corsi di Asterix che aveva il nome più folle che io ricordi:
ohcaterinètabèlasciscix :-)