lunedì 21 dicembre 2009

Solstizio

Seduta sul divano aspetti che ti passi il raffreddore, la tosse, qualche linea di febbre. Stai lì e per forza devi stare a casa. Un po' lavori, un po' cincischi su internet, un po' chiacchieri al telefono o su skype. Aspetti che i colpi di tosse si diradino, che magari fuori faccia meno freddo. Stai buona buona in una nicchia accoccolata al caldo. Ripercorri nei ricordi gli anni, cosa è successo questo giorno gli anni passati? Fai una lista di cose, intorno al solstizio d'inverno ne sono sempre capitate tante nella tua vita. Scorri i solstizi, ricordi, fai due conti e guardi con sollievo il calendario, presto saremo oltre. Tra poco le giornate ricominceranno ad allungarsi, tra poco comincerà a tornare quella strana sensazione di speranza che l'anno nuovo ti comunica. Sei asincrona, per te l'anno nuovo arriva al solstizio, entri nell'inverno e nel tempo nuovo. In quel giorno, da sempre, è come se ti accoccolassi sotto la neve, in una tana di marmotta, di solito ti metti in sospensione a raccogliere le forze. Immobile metabolizzi l'anno passato, lo accarezzi e lo coccoli, ne accogli le lacrime, ne abbracci i sorrisi, ti lasci avvolgere come un mantello dal tessuto fatto di attimi che hai costruito quest'anno. Quel tessuto forma un baccello, ti ci sdrai dentro, sei diventata un seme, lo sai, tra non molto arriverà il momento di cominciare a germogliare di nuovo.

11 commenti:

gillipixel ha detto...

Bello, Farly :-) immaginare la marmotta al sicuro nella sua tana con l'impermeabilino giallo, mi ha trasmesso tanta tenerezza :-)
Scorre una bella atmosfera druidica, in queste tue parole...mi è proprio piaciuto molto: son sicuro che sarà un nuovo germoglio speciale :-)

farlocca farlocchissima ha detto...

in vero nel mio baccello druidico mi sento come panoramix quando prese la botta in testa e si scordò pure come si faceva la pozione magica.... :-)

gillipixel ha detto...

Allora è tutto a posto, Farlyix :-) perchè ogni avventura di Asterix si conclude con un tutti felici e contenti, a magnare cosciotti di cinghiale con l'accompagnamento della cetra di Assurancetourix :-)
...anche io devo avere qualche orgine druidesca :-) sono o non sono Gillipix? :-D

Paolo ha detto...

Buon Natale
Farly.
Un Abbraccio:-)
... sempre in gamba.

francesco sasso ha detto...

Bello davvero!
Piacere di conoscerti.

farlocca farlocchissima ha detto...

@paolo: grazie degli auguri, io il natale non lo festeggio, ma l'anno nuovo sì. quindi BUON ANNO!!

@francesco: grazie e ben arrivato da queste parti :-)

Anonimo ha detto...

maro'...che angoscia....V

farlocca farlocchissima ha detto...

ma no V non c'è angoscia, anzi finalmente ci si riposa ;)

Yossarian ha detto...

Cara Farly.

Un qualunquista (e nel mio caso non poteva essere diversamente) ma molto sentito e sincero, Buon Natale.

Ciao

W FARLOCCA!

Cosi', perche' non sono mai guarito dalla "sindome di Peter Pan" e anzi mi ci trovo benissimo.

farlocca farlocchissima ha detto...

grazie yoss!! se tu hai la sindrome di peter pan io ultimamente ho quella di trilly, svolazzando senza manco riusciere a parlare....

besos pure al gatto

gillipixel ha detto...

Anche io populizzo alla grande, Farly, e ti spiattello un prosaico Buon Natale :-)
E anche qualche bacino materialistico storico, per bilanciare :-)