lunedì 16 giugno 2008

Ritorno



Rientro e chiudo la finestra.
Mi portano il lume e mi danno la buona notte.
E la mia voce allegra dà la buona notte.
Magari la mia vita fosse sempre questo:
il giorno pieno di sole, o addolcito dalla pioggia,
o tempestoso come se finisse il Mondo,
la sera mite e la gente che passa
guarda con interesse dalla finestra,
l'ultimo sguardo amico alla quiete delle piante,
e poi , chiusa la finestra, il lume acceso,
senza leggere niente, senza pensare a niente, senza neanche dormire,
sentire la vita scorrere in me come un fiume nel suo letto.
E fuori un grande silenzio, come un dio che dorme.


Fernando Pessoa
(da Il guardiano di greggi - Poesie di Alberto Caeiro)

2 commenti:

smithcyberpunk ha detto...

...e chiusi gli occhi
un tappeto di petali di rosa e gocce di rugiada
su cui adagiarsi
tra albe dorate e lune d'argento
dove il vento fresco accarezza i capelli sciolti
e lo sguardo vola libero fino all'orizzonte
limpido

farlocca farlocchissima ha detto...

bellissima, grazie ;)